Maglia termica: Guida all’acquisto

Se sei uno sportivo incallito che non si ferma davanti a niente – condizioni metereologiche avverse comprese – non potrai fare a meno di un abbigliamento consono, adatto a qualsiasi tipo di esigenza.

A questo proposito, ti sarai chiesto più volte quali sono i vantaggi di una maglia termica e perché sarebbe opportuno acquistarla? Ecco l’articolo che chiarirà tutti i tuoi dubbi.

A cosa serve la maglietta termica?

L’impiego di una maglia termica è, in realtà, facilmente intuibile dalla sua stessa definizione. Come suggerisce il nome, garantisce l’isolamento termico, per questo motivo è perfetta da usare per fare attività all’aperto: sport, escursioni o per semplici passeggiate durante giornate particolarmente rigide.

Le maglie termiche si classificano come biancheria intima che – oltre a mantenere caldi in inverno e leggeri in estate – garantiscono massima traspirazione e comodità

Come si indossano le maglie termiche

Partiamo da un presupposto difficilmente opinabile: quando fa freddo, se vuoi tenere caldo il tuo corpo, non potrai fare altro che vestirti a strati. La prima scelta – quella più importante – che dovrai compiere, ricade sulla selezione del primo capo che indosserai e che sta a diretto contatto con la pelle.

Proprio per questo motivo, considerate le caratteristiche specifiche delle maglie termiche, è opinione comune suggerire di indossarle come primo capo sotto la coltre di abiti sapientemente selezionati. La ragione è molto semplice: grazie all’isolamento termico garantito, le temperature esterne non dovrebbero più rappresentare un problema

Inoltre, concepite per aderire perfettamente al corpo, le maglie termiche permettono una libertà massima di movimento e contribuiscono ad una distribuzione del calore in modo uniforme. 

Come funzionano le maglie termiche

Le proprietà di una maglietta termica sono conseguenza diretta dei materiali usati per concepirle. Solitamente fatte di fibre naturali e/o sintetiche, riescono ad evitare la dispersione del calore e – oltre ad essere una manna dal cielo nei periodi invernali – diventano una risorsa indispensabile durante le stagioni più calde. 

Per quanto riguarda, nello specifico, i materiali più frequentemente utilizzati, si annoverano:

  • Lo spandex;
  • Il nylon;
  • Il poliestere;
  • Il polipropilene. 

Questi, uniti tra loro in mix diversi, danno risultati diversi in termini di performance, adeguati al tipo di esigenze richieste dall’acquirente. 

Di solito, gli indumenti termici sono costituiti da 3 stati: il primo interviene sull’eliminazione del calore in eccesso, il secondo è isolante e traspirante, mentre il terzo e ultimo protegge il corpo dalle temperature esterne, qualsiasi esse siano. 

Come scegliere la maglia termica

A questo punto ti starai chiedendo come procedere alla scelta, considerata la varietà di maglie termiche presenti sul mercato. Ecco due considerazioni da fare per orientarti in maniera più semplice:

  • Analizza la tua esigenza: ogni persona, a seconda del tipo di necessità che avanza, ha un bisogno ben preciso. Tutto dipende, quindi, dall’uso che vuoi fare della maglia termica che andrai ad acquistare. Insomma, se sei uno sportivo e/o un escursionista, la tua scelta dovrà per forza considerare dei tessuti in grado di garantire una maggiore protezione termica. Al contrario, se non rientri in queste categorie, opta per un capo più leggero;
  • Considera il livello di indossabilità: se vuoi assicurarti di godere appieno delle proprietà della maglia termica che andrai ad acquistare, scegli un modello aderente – che non sia scomodo – in grado di essere una vera e propria seconda pelle. Resta infatti la condizione essenziale al fine di evitare impedimenti a livello di movimento e di dispersione del calore.

Maglie termiche per il freddo

Se la prima necessità che ti porta a considerare l’acquisto di una maglia termica è il freddo, allora la selezione dovrà seguire una cernita sulla base dei tessuti migliori, e più pesanti, da osservare.

L’obiettivo è mantenere caldi, a prescindere dalle attività a cui dedicarsi, per questo risulterà più corretto favorire tessuti specifici.

Quelli che si distinguono nell’esaudire questa premessa, sono il polipropilene e il poliestere: in genere elasticizzati, sono resi più leggeri grazie all’inserimento di altri materiali che ne garantiscono la traspirazione.

Qualitativamente parlando, le maglie termiche migliori richiedono l’utilizzo del polipropilene che risultano, economicamente parlando, più costose. Segue il poliestere, non allo stesso livello, ma garante di buone prestazioni generali, per un rapporto qualità-prezzo considerevole.

Per donna

Se, invece, cerchi in maniera mirata maglie termiche per donna, le caratteristiche dalle quali non dovrai prescindere restano comunque immutate.

In particolare, la questione dell’aderenza perfetta al corpo, come se fosse un secondo strato di epidermide, rende essenziale a questi capi il doversi adattare alla fisicità della donna, assecondando ogni suo singolo movimento.

Oltre alla maglia termica, anche i pantaloni della stessa tipologia dovranno essere elasticizzati e possibilmente a vita alta, rappresentando una valida difesa in condizioni climatiche rigide. 

Per le donne che temono le antiestetiche cuciture, esistono anche dei modelli che ne sono privi e risultano visivamente gradevoli. Non esistono freni neanche sul fronte cromatico e stilistico: sono diversi i modelli e i colori dai quali poter attingere. Non ti resta altro che scegliere!